GT CONCEPT.

PIÙ CHE UN SOGNO.

Guarda il video
Precedente
  • LE IMMAGINI DIVENTANO REALTÀ: GUARDA I VIDEO GT

Successiva
Precedente
Successiva
  • PROGETTATA PER EMOZIONARE.

    Una forma pioneristica che punta con audacia al futuro. Ridotta all’essenziale, senza maniglie, specchietti retrovisori esterni o tergicristalli. GT Concept: una futuristica espressione di pura passione per la guida.

  • AFFILATE LINEE ROSSE.

    I distintivi elementi rossi simboleggiano lo spirito pionieristico di Opel. Pneumatici anteriori rossi su cerchi futuristici. Una linea rossa definisce e proporziona l’abitacolo. Anche sedili sono rossi, pronti per il viaggio di una vita.

  • RITORNO AL FUTURO.

    Il lungo cofano, l’assenza di paraurti posteriore, il doppio scarico centrale e il nome fanno tutti riferimento all’originale GT Experimental del 1965: sono queste le uniche concessioni al passato di un’auto sportiva che guarda al futuro.

  • UNA VERA SPORTIVA.

    Motore anteriore-centrale,turbo compresso e trazione posteriore. Baricentro basso e centrale per un’eccellente manegevolezza sportiva in curva.

  • DENTRO ALLA GT CONCEPT.

    Le porte elettriche si spalancano grazie al touchpad sul tetto. All’interno ci sono tante altre sorprese, come gli schermi in cui visualizzare le immagini della telecamera al posto degli specchietti. Un primo sguardo di come appare l’interno arriverà a breve: sarà tutto rivelato al 86° Salone Internazionale di Ginevra (03-13 marzo 2016).

Precedente
Successiva
  • PURA ADRENALINA
    DI GUIDA.

    Lascia che Opel GT Concept risvegli i tuoi sensi. Si tratta di molto più che semplici interni di un’auto sportiva: questa è l’interfaccia del futuro che unirà uomo e macchina.

  • ZERO DISTRAZIONI.

    Sperimenta la grazia assoluta e l’atmosfera degli interni della GT Concept. La purezza di una struttura in alluminio combinata con la leggerezza scolpita evoca l’era di un tempo futuro.

  • TUTT’UNO CON L’AUTO.

    Collegati al mondo dell’interfaccia olistica e lascia che la GT Concept impari i tuoi gusti così da poterti soddisfare sempre.

  • IL TUO ANGELO CUSTODE.

    Il sesto senso della GT Concept, garantito da una serie di telecamere esterne, agisce come un vero angelo custode. Che siate al pieno dell’adrenalina di guida o guidiate in condizioni difficili, la GT Concept veglierà su ogni vostro movimento.

  • FINO AL MINIMO DETTAGLIO.

    Gli attraenti cerchi di Opel GT Concept si riflettono nei luminosi riavvolgitori per cinture di sicurezza di colore rosso. Il design emozionante diventa arte in movimento.

Precedente
Successiva
Precedente
  • EXPERIMENTAL GT

    Vision

    La GT Experimental, presentata al Salone di Francoforte nel 1965, ebbe talmente tanto successo che 3 anni più tardi il concetto diventò realtà. Con la GT Experimental Opel divenne il punto riferimento del settore nello sviluppo e la presentazione delle concept cars.

  • EXPERIMENTAL GT

    Tecnologia

    Opel è stata la prima casa automobilistica a dimostrare la sua forza innovativa con una concept car interamente creata all’interno dei propri laboratori di design. «Oltre ad avere un aspetto fantastico, GT Experimental è stata concepita essenzialmente per stupire grazie ad un’aerodinamica sofisticata», spiega Erhard Schnell, progettista GT dell’epoca. Anche i fanali erano stati coperti per ridurre l’attrito con l’aria.

  • EXPERIMENTAL GT

    Esterni

    Lo stile di design esterno è spesso chiamato «a bottiglia di Coca Cola», come accadeva per le Corvette del tempo: frontale elegante con fari a scomparsa, fiancate affilate vicino alle portiere, parafanghi muscolosi con bordi affusolati. Le luci posteriori rotonde sono state l’elemento distintivo del design di GT Experimental, che diventò un’icona del design del suo tempo.

  • EXPERIMENTAL GT

    Interni

    L’abitacolo era funzionale e insolitamente spazioso, con gli strumenti posizionati su un cruscotto imponente nel quale spiccava il volante sportivo. Il bagagliaio posteriore poteva essere raggiunto attraverso le porte e, dietro lo stesso, erano collocati la ruota di scorta e il cric, sotto un pannello pieghevole.

Successiva
Precedente
  • VISION

  • TECNOLOGIA

  • ESTERNI

  • INTERNI

Successiva
Precedente
  • OPEL GT2

    Vision

    La Opel GT2 stupì il pubblico al Salone di Francoforte del 1975 con la sua forma futuristica a cuneo e le porte scorrevoli. Presentò un concept nuovo, razionale e di maggiore efficienza nel consumo di carburante e nell’aerodinamica. A quel tempo, le richieste di sicurezza e comfort da parte del mercato crescevano: la risposta di Opel fu la GT2.

  • OPEL GT2

    Tecnologia

    L’ottimizzazione dell’aerodinamica della Opel GT2 garantiva bassi consumi, migliori prestazioni e comfort. Il coefficiente di resistenza era di 0,326, il 16,6% in più rispetto a quello già eccezionale della GT Experimental.

  • OPEL GT2

    Esterni

    La GT2 dava un’impressione molto futuristica con la sua elegante forma a cuneo ed i fanali ad incasso. Le accattivanti porte scorrevoli con guide a scomparsa destavano molto interesse: il meccanismo di apertura si trovava nello specchietto retrovisore.

  • OPEL GT2

    Interni

    Anche gli interni anticipavano i tempi: i sedili erano ventilati, gli indicatori erano digitali invece che analogici e c’era un computer di bordo. Con la GT2 il design di Opel predisse un futuro automobilistico che viviamo oggi.

Successiva
Precedente
  • VISION

  • TECNOLOGIA

  • ESTERNI

  • INTERNI

Successiva